Vite Traverse. Storia di una donna, di passioni, fragilità e vie di fuga.

3 Ottobre 2021
|
All Audiences

Il Teatro Arsenale è lieto di presentare il romanzo di Giulia Elisabetta Bianchi "Vite traverse. Storia di una donna, di passioni, fragilità e vie di fuga", Gilgamesh Edizioni - collana di narrativa ANUNNAKI.

Il Teatro Arsenale è lieto di presentare il romanzo di Giulia Elisabetta Bianchi

Vite traverse.

Storia di una donna, di passioni, fragilità e vie di fuga

 

In una Milano di fine anni Sessanta, percorsa dalle prime manifestazioni studentesche, nasce sui banchi di scuola l’amore fra Angela e Guido, un esuberante compagno di liceo, fantasioso e fortemente attratto dalla politica.

La relazione avrà vita breve, ma sarà in grado di influenzare profondamente il percorso esistenziale della protagonista.

Quando Guido, fragile e braccato, tornerà prepotente nella sua storia, Angela è ormai una donna sposata, una giovane madre chiamata bruscamente a misurarsi con le proprie fragilità, con le ragioni profonde e inafferrabili delle scelte personali, con la forza dirompente di una passione mai sopita e improvvisamente riscoperta.

Il romanzo racconta la fine dell’innocenza e ripercorre quel lento processo di trasformazione che la ricerca di sé impone.

Un profondo dualismo domina le scelte della protagonista. La città e la campagna, la lotta e la quiete, l’incerto e l’affidabile, la luce e le ombre, il presente e il futuro.

Sullo sfondo di un’Italia illusa e ferita, percorsa dal furore del terrorismo, Angela pesa faticosamente la propria forza, si misura con la paura, dolorosamente costruisce la sua personalità di donna libera, fino ad abbandonare i sentieri tortuosi e scegliere gli spazi aperti.

 

ISBN 978-88-6867-562-2, pp. 192, prezzo di copertina € 15,00, Gilgamesh Edizioni – collana di narrativa ANUNNAKI