Gatta ci cova

C’era una volta una gatta che aveva una macchia nera sul muso e una vecchia soffff…soffiava respiri d’aria malinconica di un tempo che, trovatosi di fretta, un giorno, corse via. Tempo, chi sei? Da dove vieni? Dove vai? Qui c’è una bella gatta da pelare. Chi diavolo è questo Tempo? L’invidia di un amante che non può darsi pace e il vano tentativo della moglie di appellarsi ad un chissà. Chissà quale verità si cela dietro l’omicidio del gatto nero del condominio; sarà forse il caso di indagare sulle tracce beffarde lasciate, inseguendole tra chi non sa mai niente e chi, in realtà, sa già tutto. Maramao, perché sei morto? La tragica fine di una donna dettata dalla follia di un istante; una pugnalata che spezza in frantumi gli ingranaggi del meccanismo vitale del tempo. Un tempo che scorre e rimane impresso, nero su bianco, nelle pagine di un libro a disposizione di tutti coloro che volessero interrogarsi su quel che va e viene. Un testo cult, un “must have” del momento. E intanto va la gatta al lardo tanto che ci lascia lo zampino. Mentire di fronte all’evidenza: non è di certo stato un caso fortuito se la vetrina si è ritrovata fratturata e demolita in mille pezzi come se fosse appena avvenuta l’esplosione di un atto d’amore consumato dentro e fuori dai principi morali. Avvertenze: ingranare la marcia sbagliata può portare ad imprevisti consequenziali. Qui gatta ci cova. Mao mao mao mao mao. Gemiti libidinosi, apogeo dell’eccitamento sensoriale; ah, savia follia. Quindi, i due, si ritrovarono di fronte ad un calice di vino, brindando e colloquiando su sporche questioni politiche che prevedevano frasi sfacciatamente razziste e di (s)gusto discutibile. Un senso non di certo universale: perché se l’appetito vien mangiando e il palato potesse parlare, allora ordinerebbe prima un piatto di salmone e, poi, un’insalata leggera. Questo pezzo è andato di traverso e il testo è sazio di parole. Ma i patti erano chiari, l’interno zoo in scena e un gatto nero a me. 

lascia un commento

Il tuo feedback è prezioso. Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

attendi...