Parade électronique

MMT Creative Lab

13 e 14 ottobre 2017

13 ottobre ore 18.00
14 ottobre ore 15.00

Parade électronique , in occasione del centenario di Parade di Eric Satie, porta a Milano il confronto tra estetiche elettroniche diverse. Tradizione elettroacustica  e nuove territori, scrittura e improvvisazione.

Parade électronique esce dallo schema della musica di tendenza offrendo spunti di riflessione legati all’evoluzione della musica e delle relazioni sociali e culturali. Nei due giorni di incontro saranno presentati due libri (Le pioniere della Musica elettronica di Johann Merrich e L’estetica del rumore di Martina Raponi), quattro set musicale (Bardo Todol, Crossing (Armaroli, Chianura, Prati, Schiaffini), Intersezioni, Electronic Girls) e un laboratorio di sonificazione delle attività vitali delle piante (Giuseppe Cordaro).

 

venerdì 13 ottobre

ore 18.00

Presentazione della due giorni

Colloquio con Claudio Chianura, Walter Prati e Johann Merrich

Presentazione de Le pioniere della musica elettronica

 

ore 21.00

Performance Bardo Todol

Duo composto da giovani musicisti toscani (Francesco Casciaro e Salvatore Miele) cresciuti frequentando il laboratorio artistico di Tempo Reale a Firenze; già fondato da Luciano Berio è il centro di raccolta delle idee musicali innovative della Toscana.

 

ore 22.00

Crossing di e con

Sergio Armaroli percussioni

Claudio Chianura elettronica

Walter Prati cello ed elettronica

Giancarlo Schiaffini trombone ed elettronica

Crossing è un progetto musicale totalmente basato sull’ascolto (reciproco) dei partecipanti. Ascolto come struttura vera ed efficace di una azione musicale improvvisata. Improvvisazione reale poiché ogni componente del gruppo è in grado di orientare, in piena autonomia, i propri suoni e gesti musicali.

 

sabato 14 ottobre

ore 15.00

Incontro/presentazione Le strategie del rumore della musica di Martina Raponi

 

ore 16.00

Plant sonification. Laboratorio con Giuseppe Cordaro

Le piante che suonano. Laboratorio e concerto aperti a tutti per scoprire come possono essere i suoni delle piante. Il laboratorio prevede una parte didattica nella quale capire che tipo di segnali possano mandare le piante e una parte performativa nella quale i “segnali” delle piante vengono tradotti in dati musicali, attraverso i quali è possibile controllare sintetizzatori ed elaboratori di suono digitale.

 

ore 17.30

Plant Sonification. Performance

 

ore 21.00

Performance Intersezioni 

Georges Aperghis: “Retrouvailles” (2013) - a performance for two percussionists 

Retrouvailles = Ritrovarsi. La composizione di Georges Aprghis “Retrouvailles” presenta i due percussionisti non come strumentisti ma come attori, o meglio, come vengono definiti da Aperghis stesso, commedianti. “Retrouvailles” è la storia di due amici che si incontrano dopo tempo, riconciliandosi con sorpresa, rabbia e infine, pace. 

Nicolaus A. Huber : “Clash Music” (1988) - solo for a pair of cymbals 

Brano scritto per due piattini “cerimoniali”, eseguibile da uno o più esecutori. La composizione si presenta come una sorta di atto celebrativo in cui la ripetizione diventa mantra. 

Guglielmo Prati: “Intersezioni” (2017) - per percussioni, fagotto ed elettronica 

Composizione/esperimento che prende ispirazione dall'immaginario sonoro di tutto il gruppo. Il collettivo Intersezioni nasce nel 2015 all’interno delle classi di musica elettronica del Conservatorio G.Verdi di Milano. Divenuta ora un’associazione che racchiude un gruppo di elettronici informatici, musicisti e performers dell’ambiente accademico, si pone l’obbiettivo di esplorare le realtà contemporanee al di fuori di esso, tra le quali quella della club culture. La volontà di avvicinarsi a questo tipo di ambiente è forte tanto quanto il desiderio di trasmetterne un immagine differente. L’intento è quello di interagire con la realtà del club mantenendo sempre un occhio critico e un proposito qualitativo. Intersezioni è un concetto, un esperimento, un evento, un team che si impegna a connettere il mondo artistico performativo alla club scene, con lo scopo di osservarla più da vicino, di studiarla e di valorizzarla. 

 

ore 22.00

Performance Electronics Girl

Gruppo di elettronica al femminile. Operano a Venezia sia come musiciste che come operatrici culturali. Gestiscono un laboratorio chiamato ElettroCamp che tutti gli anni, nel mese di settembre, raccoglie giovani interessati alla musica elettronica.

con la partecipazione di

Sergio Armaroli, Bardo Todol, Claudio Chianura, Giuseppe Cordaro, ElettronicGirls, Intersezioni, Walter Prati, Giancarlo Schiaffini