Non chiamatemi Maestro

Corrado d'Elia

Milano, Teatro Arsenale / dal 19 al 24 marzo 2019

Acquista il tuo biglietto

Questo spettacolo vuol essere un canto d'amore per il Teatro. Un inno alla sua fragilità, alla sua incertezza e alla sua caducità. Alla sua fondamentale, profonda umanità. Una riflessione sentita e appassionata sull'amore e sul grande sacrificio che necessariamente il Teatro ogni giorno richiede a chi lo fa, nel rapporto tra Arte e Vita.
 
Giorgio Strehler, il grande maestro dai capelli bianchi sempre vestito di nero, è il punto di partenza e necessariamente il punto di arrivo. Così muovendo dalle sue parole, dalle testimonianze su di lui, nasce un percorso poetico a nuovo, una nuova scrittura, nuove suggestioni che ci restituiscono un mondo solo apparentemente perduto, ma ancora oggi - forse più che mai – attuale. Un universo che appartiene a tutti gli artisti e a tutti coloro che amano l'Arte e il Teatro.
 
Corrado d'Elia celebra con questo spettacolo l'universalità dell'Arte, in un gioco teatrale di sovrapposizione con il Maestro in totale comunione. Un percorso emozionante, un flusso di pensieri forte e toccante che restituisce decisamente la parola all'emozione e alla poesia. Alla fine ciò che conta è soltanto la verità dell'Arte e la sua universalità, il Teatro come gesto umano supremo, gesto d'amore e di fiducia negli uomini.
 
Questo spettacolo è la storia di una passione, di qualcosa di così forte da segnare il percorso di tutta una vita, In cui chiunque ami il teatro e la vita si può riconoscere. 
"Una piccola scheggia di diamante da trovare con tanta fatica, nelle sabbie così mobili della realtà e delle vicende umane....".

Biglietteria:
Da martedì a sabato 19-20:30; domenica 14-15:30.
Biglietto intero euro 22
Riduzione euro 15 (studenti, over 65, convenzioni)
Riduzione euro 10 (gruppi e scuole di teatro)
Spettacolo inserito nell’abbonamento “Invito a Teatro
Per info e prenotazioni:
02/8321999
promozione@teatroarsenale.it

Mezzi pubblici:
Autobus 50, 58, 94 | Tram 14, 2, 3
MM1 e MM3 Duomo, MM2 Sant’Ambrogio

Acquista il tuo biglietto

progetto e regia Corrado d'Elia
con Corrado d'Elia
grafica Chiara Salvucci
foto di scena Angelo Readaelli

produzione Compagnia Corrado d'Elia