La ville - cartes postales, un petit voyage dans la ville, une meditation sur la ville

Niamey, 12 febbraio 2020

Acquista il tuo biglietto

Il risultato di un lavoro di ricerca teatrale cha ha per tema Arte e ambiente: (meglio) abitare la città.      I temi sono stati suggeriti in parte dagli studenti stessi, in parte dal coordinatore del settore, Antoinette Tidjani Alou, in parte dalla regista Marina Spreafico.

La creazione si basa sui talenti individuali degli studenti e sulle scoperte che hanno fatto durante i corsi che hanno accompagnato la creazione.

Sogniamo che qualcosa del nostro lavoro possa rimanere, per i futuri studenti, al di là della semplice memoria.

Ecco, infine, i temi e i luoghi di questa creazione teatrale:

La ville inerte et son chœur  - estratto da Cahier d’un retour au pays natal d’Aimé Césaire – à jouer dans l’espace théâtre

La rue – à la manière de Peter Handke – dietro le aule ;

Les salutations quotidiennes – i loro riti – dietro le aule;

La maison de la poésie – un luogo per le poesie degli studenti – sotto la capanna;

Poubelle et mode –  una sfilata – tavola di cimento ;

Les mauvais comportements – i bambini – scala dell’Amphi B ;

Les bons comportements – danza finale – spazio teatrale ;

Le chœur des citoyens – omaggio a Giò ponti –  spazio teatrale. 

Si tratta quindi di una proposta per un teatro vivo, incarnato nel mondo universitario della facoltà, che intona attraverso una voce corale, alla vecchia maniera, pensieri cosmopoliti sulla città contemporanea, la nostra in particolare.

Acquista il tuo biglietto

regia Marina Spreafico
con gli studenti de Licence 3 de la Filière Arts & Culture, Université Abdou Moumouni.

scene di Karim Elhadji Adamou, Master 2 Arts & Culture.
assistente alla regia Ian Gualdani, Scuola Teatro Arsenale.