La lezione di musica

di Guido Morini e Marina Spreafico

Concerto-lezione in forma di teatro, con clavicembalo

La lezione di musica, è un’originale lezione-concerto che introduce il pubblico nel mondo della musica antica. Oggi purtroppo sono pochi coloro che la seguono e la comprendono. Come capire di più quello che ascoltiamo? E quindi averne maggior piacere, forse addirittura appassionarsene? Senza chiavi di accesso tutto diventa qualsiasi, siamo vittime di un ‘mi piace’ o ‘non mi piace’ casuale. Invece questo mondo è più vicino al nostro di quanto si immagini. Inoltre è doveroso interessare e possibilmente appassionare le giovani generazioni a forme artistiche che, per motivi che non sta a noi analizzare, risultano ingiustamente lontane.

Argomento

Musica e teatro a confronto tra ‘600 e ‘700. “Studia il passato se vuoi vedere il futuro”  (Confucio).

Cosa si vede

Tra tendaggi e velluti, clavicembalo e leggii, tra pubblico e scena sorgono parole, suoni, melodie, dialoghi, domande, ricordi: una chiave per la musica antica che apre molte porte inattese e qualche finestra sul futuro.

A chi ci rivolgiamo

A tutti coloro che amano la musica e il teatro e vorrebbero saperne di più. Ai curiosi cui piace sbirciare dietro le quinte di alcuni fenomeni teatrali e musicali. A tutti coloro che non amano sedersi e ascoltare in modo rigido e formale. A chi desidera una reale comunicazione tra scena, strumenti, musica e attori.

Il percorso dello spettacolo

Esperienze personali, musica antica, echi della Commedia dell’Arte si mischiano per parlarci dell’eterno presente dell’arte.

Perché vederlo

'La lezione di musica’, col suo taglio né accademico né pedante, permette di affrontare e condividere con divertimento argomenti complessi.

Di e con
Guido Morini, il musicista - Marina Spreafico, l'interlocutrice

Musiche 
Couperin, Bach, Morini

Allestimento 
Pierluigi Salvadeo

Costumi 
Sartoria Brancato

Luci 
Christian Laface