El retablo de maese Pedro e El corregidor y la molinera

di Manuel De Falla

EL RETABLO DE MAESE PEDRO
adattamento musicale e scenico di "El Ingenioso Cavallero Don Quixote de la Mancha" di Miguel de Cervantes

Nel 1918 la principessa di Polignac, gran mecenate delle arti e della musica, commissionò a Falla, che allora viveva a Madrid, un'opera per burattini da eseguirsi privatamente in casa sua e a lei dedicata.  Falla scelse un episodio del Don Chisciotte di Cervantes.
Il Retablo determinò un cambiamento stilistico sostanziale rispetto alle precedenti composizioni dell'autore che si ispiravano ai colori e alle atmosfere dell'Andalusia. Per meglio adeguarsi all'argomento, Falla andò alla scoperta degli antichi temi religiosi musulmani e gregoriani, inserì danze di corte dei secoli passati e si ispirò alle melodie popolari castigliane e alle grida dei venditori ambulanti.

 

EL CORREGIDOR Y LA MOLINERA
Pantomima in due scene dalla novella di Pedro Antonio de Alarçon "Il cappello a tre punte", basata su un racconto tradizionale spagnolo.

Per la musica Falla si ispirò a motivi popolari e a danze regionali spagnole, e perfino a rumori come il cigolio delle puleggie del pozzo e il russare del Corregidor, pur mantenendo l'eleganza e la leggerezza musicale che gli sono propri.

 

spettacolo commissionato e realizzato per il Festival Opera Barga

 

regia e coreografia
Marina Spreafico

direttore
Sandro Gorli

cantanti
Ian Caddy, Elio Ferretti, Alessandra Giudici, Clarissa Romani

attori
Maria Eugenia D'Aquino, Michele de Marchi, Mario Ficarazzo, Giorgio Menegardo, Annig Raimondi, Alain Salomon

scene e costumi
Gillian Armitage Hunt

burattini e maschere
Renzo Pardini

animazione burattini 
Amy Luchenbach, Andrea Giannelli

luci
Tullio Ortolani

Westminster Chamber Orchestra